Home » Albania

Alla scoperta dell’Albania

3 ottobre 2017 Nessun commento

Fino a qualche anno fa era di fatto impossibile visitare l’Albania: costituiva infatti un mondo praticamente separato dai paesi vicini, più per ragioni politiche che per ragioni geografiche.

Da qualche anno finalmente le frontiere sono aperte e la situazione sociale, dopo anni di difficoltà e contrasti, si è stabilizzata. Proprio grazie al suo recente isolamento, l’Albania è quindi una meta che può offrire itinerari quasi inesplorati ma di grande seduzione e valore culturale. Si tratta di un paese ancora con tante contraddizioni, dove situazione legate al recente passato politico convivono con strutture architettoniche modernissime e con itinerari legati al passato antico o di interesse naturalistico: dalla costa adriatica agli splendidi resti delle civiltà greche e romane, alle testimonianze della Repubblica di Venezia, alle regioni interne con città di origine ottomana e ambienti naturali suggestivi. In tutto questo l’Albania riesce veramente a sorprendere, basta superare i pregiudizi.

In questo articolo proviamo a tracciare una sorta di itinerario per chi vuole fare un tour dell’Albania in una settimana. Sicuramente partiremmo dalla capitale Tirana dove visiteremmo la piazza principale con la statua di G. Kastroti – Skenderbeg, il Museo Storico Nazionale, la Moschea di Haxhi Ethem Bey, il Centro della Cultura e del business.  Spostandosi verso Nord, si può visitare la Fortezza di Kruja, il Museo Storico e il tipico mercato della cittadina. Altro centro di sicuro interesse è Berat, nella parte centro meridionale del Paese, 140km piu a sud di Tirana dove merita una visita il borgo antico.  Puntando ancora più a sud troviamo Argirocastro con la sua splendida Fortezza delle prigioni, il Museo Etnografico e il Museo della Guerra.

Spostandosi nella estremità meridionale si arriva nella zona costiera più bella dell’Albania e a Saranda, con le sue splendide spiagge e dove è d’obbligo una gita a Butrinti dove c’è un meraviglioso parco nazionale e la suggestiva sorgente d’acqua Occhio Azzurro.

 

 



Share

Lascia il tuo commento!

Scrivi qui il tuo commento, o trackback dal tuo sito. Puoi anche subscribe to these comments via RSS.

Sii gentile, chiaro, resta in argomento. No spam.

Puoi usare i seguenti tafg html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un blog Gravatar-enabled. Per avere il tuo gravatar universale registrati a Gravatar.