Home » Italia, sardegna, spiaggia, vacanze estive

Sardegna in traghetto

10 maggio 2013 Nessun commento

sardegna mare vacanze estate traghettoChe ne dite di iniziare a pensare e progettare qualche idea per le prossime vacanze estive visto che è risaputo che chi prima prenota ha più sconti vantaggiosi!?
Per gli amanti del mare, delle spiagge con la sabbia bianca finissima, del vento, delle località vip e delle calette nascoste da scoprire, dei paesaggi ancora selvaggi, c’è l’imbarazzo della scelta in Italia, se si pensa poi ad una delle nostre isole più belle la prima che viene in mente è di sicuro la Sardegna.
La prima cosa da scegliere è il mezzo con cui approdare sulla grande isola: aereo o traghetto? A meno che non si è residenti e nativi sardi, per cui ci possono essere tariffe particolari per l’aereo, il mezzo più economico e divertente, specie per i più piccoli, resta sempre il traghetto.
Le varie compagnie di navigazione stanno già promuovendo le tratte per le isole a prezzi molto molto convenienti. Cercando appunto tra offerte e promozioni per il traghetto sardegna,  ci sono ottimi prezzi da valutare! Trovato il traghetto e la destinazione di arrivo, non resta che scegliere la zona per le vacanze e c’è solo l’imbarazzo della scelta su dove andare in Sardegna, una località più bella dell’altra, spiagge e calette nascoste da scoprire.
L’ideale è spostarsi con la macchina, poichè i trasposrti pubblici ci sono, ma a volte possono risultare un po’complicati da prendere e trovare!
Ad esempio se attraccate col traghetto al porto di Golfo Aranci, vicino Olbia (dal gallurese Golfu di li Granci, ovvero Golfo dei Granchi), si può risalire verso Nord e vedere in una giornata la zona della provincia di Olbia (circa 155km): si imbocca la provinciale della Costa Smeralda e, dopo circa 20km, si arriva a Porto Rotondo; dopo 30km si trova Porto Cervo, il più famoso dei centri della Costa Smeralda. Rientrando un po’ verso l’interno c’è Palau dove ci si imbarca per l’isola della Maddalena, attraversando poi un lungomare e una diga si arriva a Caprera, da non perdere la visita alla casa di Garibaldi.
Spostandosi ancora più verso ovest, c’è tutta la provincia di Sassari: Porto Torres, fondata dai Romani nel I secolo a.C., risalendo più a nord, alla punta, Stintino e l’isola dell’Asinara, e qui ci sono da vedere una marea di calette nascoste, accessibili spesso solo dal mare! Scendendo poi si incontra Alghero, la bella città costiera di origini medievali che conserva l’uso della lingua catalana. Proseguendo sempre verso sud lungo la SS 131 si raggiunge in territorio di Torralba la cosiddetta “Valle dei Nuraghi”.
Al centro, sempre dalla parte occidentale dell’isola è molto bella la provincia di Oristano, con il suo golfo: in una giornata si può fare un itinerario di circa 80km e vedere Ales con la sua cattedrale del 1600, Arborea, fondato nel 1928 con il nome di Mussolinia.
Si imbocca a nord per circa 12km la strada per Santa Giusta, nota per la sua ex cattedrale romanica; sempre verso nord, dopo 5km si arriva ad Oristano e dopo altri 30km verso est c’è Fordongianus, sorto nel sito dell’antica città di Forum Traiani. Invece rimanendo attorno al Golfo di Oristano, si può fare un percorso di 2 giorni (circa 160km) visitando le località di Cabras, Bosa, Santu Lussurgiu, Bonarcado, Milis, Ghilarza e Abbasanta.
Altri due itinerari curiosi, sempre da fare in una giornata sono quelli intorno alla provincia del Medio Campidano con Sanluri, Villamar, Barumini, Tuili e Sardara; e la provincia di Carbonia-Iglesias con appunto Iglesias, Carbonia, l’Isola di Sant’Antioco, Calasetta, Tratalias e Villaperuccio.
All’estremo sud della Sardegna si trova il capoluogo Cagliari, con il suo golfo e porto.



Share

Lascia il tuo commento!

Scrivi qui il tuo commento, o trackback dal tuo sito. Puoi anche subscribe to these comments via RSS.

Sii gentile, chiaro, resta in argomento. No spam.

Puoi usare i seguenti tafg html:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un blog Gravatar-enabled. Per avere il tuo gravatar universale registrati a Gravatar.